Museo Glauco Lombardi

Culture

Museo Glauco Lombardi
Tag: Musei

Il Museo trae origine e nome dall’ instancabile attività di un collezionista, Glauco Lombardi (Colorno 1881-1970) che, con assoluta dedizione e con le sue sole risorse economiche, dedicò l’esistenza al recupero di opere, oggetti, documenti di un importante periodo storico, durato oltre un secolo, che vide sfilare sulla scena del ducato di Parma prima Filippo e Ferdinando di Borbone, poi Maria Luigia d’Asburgo per concludersi con il breve regno di Carlo III di Borbone e della moglie Luisa Maria.
È soprattutto all’epoca di Maria Luigia, nel suo duplice ruolo di imperatrice dei francesi e, dal 1816, duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla, che é dedicata buona parte delle collezioni.
Nelle varie sale ai ritratti di Napoleone, del re di Roma, dei figli Albertina e Guglielmo Montenuovo, si affiancano testimonianze del fastoso periodo imperiale, oggetti di uso personale, preziosi tessili, gioielli, nécessaires e testimonianze varie della lunga fase ducale.

Il Museo si compone tuttavia di altre sezioni, che forniscono un vivace ed esauriente quadro della storia della città nel XVIII e XIX secolo: ai testimonianze varie della lunga fase ducale, si alternano incisioni e stampe di Paolo Toschi, fogli di Giambattista Bodoni, opere grafiche e pittoriche di autori francesi del ‘700, progetti del geniale architetto della corte borbonica Petitot.

Il Museo manifesta così nel suo percorso la piacevole convivenza di vita ufficiale e vita privata, colta talora nelle sue più intime manifestazioni, di una corte del secolo scorso.

Potrebbero interessarti nei dintorni...