Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi

Nature

Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi

Il cinquecentesco edificio dell’Ospitale Santo Spirito, già in epoca medievale luogo di sosta per i pellegrini in viaggio verso Roma, ospita nelle sue ampie sale la sede del Museo geologico “G.Cortesi”.
Noto a livello internazionale per conservare l’abbondante fauna fossile dello strato tipo del”Piacenziano” (terreni di origine marina di età compresa tra 3,5 e 2,5 milioni di anni fa), il museo raccoglie oggi diverse collezioni che permettono di seguire la storia evolutiva del bacino padano, da quando quest’area era completamente occupata dal mare fino alla comparsa dell’uomo.
La Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi tutela circa 400 ettari di paesaggio montano nell’alta valle del Taro, tra i comuni di Albareto e Borgo Val di Taro.
Il territorio è caratterizzato da una piacevole alternanza di prati, zone ad arbusti, querceti misti di cerro e carpino nero, con preziosi lembi di bosco a rovere e a farnia con carpino bianco.
L’estrema variabilità ambientale favorisce lo sviluppo di una flora ricchissima, tra cui ben 36 specie di orchidee, dalla comune Orchis purpurea alla rara Epipactis microphylla.
La Riserva costituisce un rifugio sicuro per moltissimi animali, ed anche per essi la varietà ambientale costituisce un fattore di diversificazione, cosicché, a pochi metri dal nido dell’astore, una specie boreale, troviamo il tunnel scavato dal mediterraneo gruccione.
La specie al vertice della catena ecologica è il lupo: l'insediamento di un branco, a partire dal 2015, ha ridotto e reso più schive le varie specie di ungulato presenti, cinghiale, cervo, daino e capriolo.
Il WWF, con la collaborazione dell’Ente Parchi Emilia Occidentale, si occupa di interventi diretti alla salvaguardia delle specie.
L’altro compito del WWF è l’educazione ambientale, rivolta alle scuole, ai centri estivi e al pubblico che visita la valle.
Presso il Centro Visite in località Case Pradelle, aperto come punto informativo tutte le domeniche dell'anno, si svolgono circa settanta eventi all'anno, comprendenti visite guidate naturalistiche, corsi di piccola agricoltura e allevamento, laboratori d'arte e fotografia per grandi e piccoli, giornate dedicate a yoga, qi-gong e altre attività di benessere in natura.
Presso il Centro Visite è anche possibile prenotare visite guidate a cavallo e corsi di avvicinamento all'attività ippica.
Nel caso si preferisca avvicinarsi alla natura singolarmente, sono presenti oltre 15 km di percorsi segnati e attrezzati percorribili liberamente, avendo cura di non allontanarsene per non disturbare gli animali.

Potrebbero interessarti nei dintorni...