Vulcani e ofioliti

Nature

Vulcani e ofioliti

Un monumento vivente alla geologia: l'Appennino Reggiano.

vulcani di fango, i calanchi, le ofioliti, i gessi miocenici e quelli dell'alta val Secchia: l’Appennino Reggiano è nel suo insieme un vero e proprio monumento alla geologia, che nelle cime trova una variegata composizione di arenarie e rocce sedimentarie. 

Specialmente presso i corsi d’acqua, i depositi di vario spessore e consistenza raccontano di un passato da suolo marino di quello che ora è a tutti gli effetti paesaggio montano. Quando la stratificazione assume un orientamento verticale, la storia della terra è come protetta da gigantesche muraglie, come quelle dei cosiddetti Muri del Diavolo tra Vezzano e Casina.

Inserita con tutta la zona circostante di interesse archeologico e naturalistico nel territorio del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, la famosa Pietra di Bismantova si presenta come un enorme scoglio roccioso (1047 metri s.l.m.), mentre l'alto Appennino reggiano è caratterizzato anche dalle tracce degli antichi ghiacciai scomparsi, grandi anfiteatri scavati nelle montagne della valle dell'Ozola o alle sorgenti del Secchia sul Casarola.

Potrebbero interessarti nei dintorni...

Romantik Hotel Stafler Sci bambini 1
Reggio Emilia

Sci per grandi e piccini

Con piste attrezzate e lunghi percorsi di fondo, l’Appennino Reggiano è punteggiato da alberghi e ristoranti, dove clima familiare e cibo genuino sono gli ingredienti principali di una vacanza sugli sci.