La tappa del pellegrino

Nature

La tappa del pellegrino

I pellegrini della Via Francigena entravano nel territorio piacentino con la tappa alla Pieve di Olubra: un cammino senza tempo del quale ancora oggi si possono seguire le tracce.

Arrivando da Pavia, i pellegrini della Via Francigena entravano nel territorio piacentino con la tappa alla Pieve di Olubra, oggi Castel San Giovanni. A Piacenza, il tragitto intercetta il Piazzale delle Crociate, con la basilica di Santa Maria di Campagna, piazza Borgo e la chiesa di S. Brigida.

Il percorso si insinua nel cuore della città, a Piazza Cavalli, con il monumentale Palazzo Gotico e le statue equestri dei Farnese, per poi toccare S. Antonino e sboccare sulla via Emilia, che porta fuori dall’abitato passando per San Lazzaro, attuale sede del seminario vescovile, del museo del collegio Alberoni, dell'università e di un convento per pellegrini.

Detta anche Francigena di montagna, La Via degli Abati è invece un antico itinerario alto-medievale seguito dai monaci del monastero di San Colombano di Bobbio per arrivare a Roma, attraversando parte del territorio provinciale di Pavia e l'Appennino Tosco-Emiliano nelle province di Piacenza, Parma, Massa Carrara. Dal maggio 2008 Elio Piccoli, maratoneta, presidente dei “Lupi d’Appennino”, organizza sul percorso la “The Abbots Way”, una delle più importanti ultra-maratone nella natura (con solo il 10% circa di tratti asfaltati).

Infine, la meno frequentata Via dei Monasteri Regi, saliva da Fiorenzuola a Borgotaro fino al passo del Bratello, per poi ricongiungersi alla Via Francigena.

Potrebbero interessarti nei dintorni...