Sul set dell'Emilia dei ciak

Culture

Sul set dell'Emilia dei ciak

Un itinerario cinematografico nella provincia di Parma

Bernardo Bertolucci, originario proprio della Piccola Parigi, ha utilizzato più volte Parma come set di molte pellicole. Volendo seguire un ideale tragitto cinematografico lungo il suo immaginario, i titoli di testa devono per forza partire dal Duomo, dove il regista ha ambientato alcune scene di “Prima della Rivoluzione”, che si snoda anche in zona Villetta – dove si trova la casa di Cesare in Via Vittime Civili di Guerra – e si insinua negli interni di Palazzo della Rosa Prati, abitazione di Fabrizio. Il film immortala anche il Parco Ducale e il complesso della Pilotta, location che – insieme al Duomo – il regista riutilizzerà per le riprese de “La Luna”. Ugo Tognazzi, nei panni di Primo Spaggiari ne “La tragedia di un uomo ridicolo”, percorre in bicicletta le strade della città, attraversando Via Farini, il ponte Caprazucca e Piazza Garibaldi sotto la pioggia e lasciandosi alle spalle San Giovanni, dove si era celebrato il matrimonio tra Fabrizio e Clelia in “Prima della Rivoluzione”. Bertolucci si sposta invece a Roncole Verdi, precisamente nella corte agricola delle Piacentine, per un momento di “Novecento”.
A partire da Salsomaggiore Terme, che ha offerto ancora al regista parmigiano il Salone Moresco del Palazzo dei Congressi come ambientazione di alcune scene de “L’Ultimo Imperatore” e a Carlo Lizzani e Mauro Bolognini gli spazi per “Il Carabiniere a Cavallo” e “Arabella”, anche il circondario di Parma è però un tripudio di luoghi che il cinema ha benevolmente saccheggiato. Basti pensare al Castello di Torrechiara, che ha fatto da cornice a svariate pellicole, tra le quali “Addio fratello crudele” di Giuseppe Patroni Griffi, “I Condottieri – Giovanni delle Bande Nere” di Luis Trenker, “Donne e Soldati” di Antonio Marchi e Luigi Malerba e, in tempi più recenti, “Ladyhawke” di Richard Donner.

Per info:
Destinazione Turistica Emilia - Iat di Parma.
Tel. 0521 218889.
E-mail: turismo@comune.parma.it