Cibi strani, insolite creazioni gastronomiche in Emilia

Taste

Cibi strani, insolite creazioni gastronomiche in Emilia

Oltre la tipica tradizione emiliana, le aziende della Rete Food & Wine sanno stupire i palati con prodotti davvero fuori dal comune.

 

A PARMA: TRA SALSE PICCANTI CHE SONO "LA FINE DEL MONDO" E SALUMI DA GUINNESS DEI PRIMATI

  • ViaEmilia del Birrificio Del Ducato (Soragna): la Pilsner italiana più premiata al mondo ed esprime profumi erbacei e floreali perché lavorata aggiungendo i fiori di luppolo che crescono solo a settembre a Tettnang, piccolo paese nel sud della Germania.
  • Monte delle Vigne (Ozzano Taro): azienda vitivinicola che dedica i suoi vini a cantanti e opere liriche celebri del territorio emiliano. Il suo prestigioso Nabucco (Barbera 70%, Merlot 30%) è un omaggio al maestro Giuseppe Verdi, emiliano doc. Il vino Callas, malvasia di candia aromatizzata, è un chiaro riferimento a Maria Callas, “la Divina”.
  • MatuSalam de La Fattoria di Parma (Fontanellato): inconsueto nelle forme, ma sorprendente nel sapore, è il salame lungo un metro e 5 centimetri, premiato come migliore innovazione stilistica e soluzione di tecnica norcina.
  • Salse piccanti fuori dal comune dell' Agriturismo Ca’ d’Alfieri (Bardi): vicino l’antico casale ottocentesco si coltivano variegate tipologie di peperoncini, provenienti da tutto il mondo. Nascono così la Salsa Habanero Chocolate per chi ama i sapori forti oppure la Salsa Scotch Bonnet, ricavata da un peperoncino molto aromatizzato di origine caraibica. I più temerari possono provare “La fine del mondo” con peperoncini tipo Trinidad, Scorpion e Moruga. E poi la Salsa al Whisky, da usare come condimento per la carne.

A PIACENZA: TRA CIOCCOLATINI ALLA PANCETTA DOP E CARAMELLE AL TARTUFO

  • Canafè dell’Azienda Agricola Landini (San Protaso): caffè alla canapa, una gustosa miscela in polvere salutare in quanto ricca in Omega-3 ed un ridotto tenore in caffeina. C’è anche l’olio alla canapa, che consumato a crudo dona un sapore lievemente nocciolato alle insalate e ai piatti freddi.
  • Cioccolatino alla Pancetta DOP della Pasticceria Falicetto (Piacenza): si chiama DiPC, un cioccolatino in cui il sapore vellutato del cioccolato fondente ricopre un cuore di cioccolato e croccante Pancetta piacentina DOP.
  • Eno-cosmesi LUVA de Il Poggiarello (Travo): il vino della Val Trebbia viene trasformato in raffinati prodotti, estraendo i principi attivi dall’uva appositamente coltivata per fare creme, emulsioni ed altre essenze di bellezza ricche di polifenoli.
  • Specialità di Ranca Tartufi (Vernasca): i tartufi che crescono tra le colline di Vernasca, in Val d’Arda, diventano originali startruffle, caramelle al tartufo, oli aromatizzati al prezioso fungo, pasta, miele e burro.

A REGGIO EMILIA TRA SFERE DI ACETO BALSAMICO E PIATTI CON LUMACHE

  • Ciucolato dell’Agriturismo Ca’ del Ciuco (Pecorile di Vezzano sul Crostolo): deliziosa crema spalmabile a base di miele e cioccolato prodotta nelle Terre di Canossa sulle colline reggiane.
  • Le lumache dei piatti dell’Agriturismo La Cippaia (Poviglio): le chiocciole vengono allevate all’aperto su un terreno di 10mila mq seguendo i ritmi biologici naturali. Tra le pietanze più particolari: lumache fritte, spiedini di lumaca con pancetta, tortelli di patate con pesto di salvia, nocciole e lumache, e poi lumache trifolate o all’Aceto Balsamico di Reggio Emilia.
  • Condimenti insoliti di Terra del Tuono (Reggio Emilia): le Sfere di aceto balsamico possono essere grattugiate, macinate o affettate a piacere per arricchire piatti di ogni tipo; le Perle, piccole sfere di consistenza morbida, racchiudono al loro interno l’aceto balsamico o essenze di frutta come il limone, il melograno o i mirtilli; altri speciali Condimenti balsamici alla frutta dal gusto agrodolce.
  • Azienda Agricola Agriappennino (Cecciola di Ventasso): dal castagneto secolare bio all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, le castagne sono gli ingredienti utilizzati per preparare pasta alla castagna come le tagliatelle e i maccheroni, ma anche per una particolare birra alla castagna e cosmetici naturali come lo scrub e lo schampoo-doccia.