A spasso tra antiquari

Culture

A spasso tra antiquari

Tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia, le mille occasioni di Destinazione Turistica Emilia per i fan di vintage, antiquariato e modernariato.

Sarà una forma di reazione all’imposizione di un arredamento a basso costo che rischia di omologare gli interni di case e appartamenti ma la mania per la ricerca dell’oggetto unico e pieno di storia, magari scampato più volte all’ansia dello spazio in cantina, sembra essere definitivamente esplosa. 
Il risultato è che ogni weekend diventa l’occasione per andare alla scoperta dei mercatini che – specie il sabato e la domenica – danno una nuova identità alle piazze e alle strade di Destinazione Turistica Emilia, offrendo ai patiti del vintage, dell’antiquariato e del modernariato la possibilità di conoscere meglio – o di scovare per la prima volta – angoli inediti delle città di Parma, Piacenza e Reggio Emilia e borghi della provincia che si animano all’improvviso, sotto le luci di un passato che continua a brillare.

PARMA:

-Artesauro, Via Nazario Sauro
Terzo sabato al mese
La tentazione per l’antico e per il moderno si sposta in città: animata da uno spirito vintage, la via prende la forma di un piccolo borgo dominato dagli antiquari che propone agli avventori articoli di abbigliamento e oggettistica varia.

-Mercatino Vintage, Piazza Ghiaia
Ogni martedì
Al Mercatino di antiquariato e vintage troverete piccole curiosità dal passato e pezzi unici per collezionisti: mobili d’arredo, oggettistica, libri antichi, stampe, vinili, giocattoli d’epoca, abbigliamento, tessuti, e molto altro ancora.

-Mercatino dell’antiquariato di Fontanellato
Ogni terza domenica del mese, dalle 7.30 alle 18.30 
A ingresso libero su seimila metri quadrati di piazza, vie e portici, si qualifica con oggettistica di spessore storico e d’arte con specifici banchi di espositori attorno alla Rocca Sanvitale e lungo i portici.

Per info: Destinazione Turistica Emilia - Iat di Parma. 
Tel. 0521 218889. E-mail: turismo@comune.parma.it

REGGIO EMILIA:

-Mercatino dell'Antiquariato di Gualtieri, Piazza Bentivoglio 
Ogni seconda domenica del mese
Ideale per i patiti del riuso e delle grandi occasioni, il Mercatino raccoglie puntualmente un centinaio di espositori e un numero sempre crescente di acquirenti, animati dal desiderio di accaparrarsi autentici pezzi di storia, dai mobili ai giocattoli, fino agli utensili e alle locandine.

-Mercatino di Cavriago
Ogni terza domenica del mese
Le bancarelle riempiono Cavriago, in particolare nella piazza centrale, lungo via della Repubblica e Via don Tesauri.

Per info: Destinazione Turistica Emilia - Iat di Reggio Emilia. 
Tel. 0522 451152. E-mail: iat@municipio.re.it

PIACENZA:

-La Mostra Mercato dell’Antiquariato e delle Cose d’altri tempi, Cortemaggiore
Ogni prima domenica del mese
E' un evento di culto che porta nelle vie e nelle piazze del centro di Cortemaggiore, oltre 200 espositori provenienti da ogni parte d’Italia. Tranne che a gennaio, d’estate come d’inverno, la ricchissima varietà di oggetti vintage, d’antiquariato e di modernariato, contribuisce dal 1988 a rendere ancora più necessaria una visita nel piccolo borgo rinascimentale.

Per info: Destinazione Turistica Emilia – Iat di Piacenza. 
Tel. 0523 492001. E-mail: iat@comune.piacenza.it


Meraviglie alla Corte dei Boiardo di Scandiano– 3^ edizione24 e 25 ottobre 2020Durante la due giornate esperti antiquari esporranno mobili, dipinti, libri, strumenti musicali, stampe, porcellane e oggettistica, inoltre effettueranno dimostrazioni di restauro. Anche i più piccoli avranno modo di apprezzare la manifestazione grazie ai laboratori creativi. Esposizioni artistiche presso il salone d'onore. Le meraviglie del Boiardo sono anche enogastronomiche con la conferenza e degustazione a cura dell' Associazione AIS e Consorzio per la Tutela e la Promozione dei Vini DOP Reggiano e Colli di Scandiano e Canossa sul Lambrusco. Raduno nazionale di trattori d'epoca a cura dell'Ass. GAMAE, esposizione moto d'epoca a cura di CAMER, concerto coro la Baita, conferenze a cura dell'associazione nazionale Castelli. Ingresso gratuito.