Fioriscono le mostre in Emilia

Culture
01/11/2019 - 15/03/2020

Fioriscono le mostre in Emilia

Destinazione Turistica Emilia nel fiore dell’arte tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia. 

1 ottobre 2019 - 6 gennaio 2020 al sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00
Ludovico Carracci a Piacenza. L'arte della controriforma
Kronos - Museo della Cattedrale (Piacenza)
Mostra dedicata a Ludovico Carracci a quattrocento anni dalla sua morte.
Sarà possibile entrare per la prima volta nei matronei riaperti durante i restauri scalabriniani otto-novecenteschi, per ammirare da vicino il ciclo dipinto da Camillo Procaccini, Ludovico Carracci e gli allievi di quest'ultimo.
Info: IAT Piacenza
Tel: 0523 492001
Email: iat@comune.piacenza.it
Web: www.piacerepiacenza.it
Social: FB IAT Piacenza

13 ottobre 2019 - 16 febbraio 2020
Che si può fare
Reggio Emilia - Collezione Maramotti, via Fratelli Cervi 66
Personale di Helen Cammock (1970), che vive e lavora a Londra. L'artista, vincitrice della settima edizione del Max Mara Art Prize for Women e nominata al Turner Prize 2019, presenta la nuova mostra alla Collezione Maramotti, che ne acquisirà le opere. L’allestimento, rielaborato dall’artista nello spazio differente della Collezione, è anche arricchito da un libro d’artista realizzato in luglio all’Istituto Centrale della Grafica di Roma. Oltre al libro d’artista recentemente realizzato, la mostra include un film, una serie di incisioni su vinile, un fregio serigrafato e una stanza di ricerca in cui sono esposti libri e oggetti raccolti da Cammock e a lei donati durante il suo periodo in Italia.
Info: IAT Reggio Emilia
Tel: 0522 451152
Email: iat@municipio.re.it
Web: turismo.comune.re.it
Social: FB @IatReggioEmilia

13 ottobre 2019 - 16 febbraio 2020
Rhizome and the Dizziness of Freedom
Reggio Emilia - Collezione Maramotti, via Fratelli Cervi 66
Prima mostra personale in Italia della giovane artista Mona Osman, cresciuta e vissuta tra Budapest, Nizza, Londra e Bristol, che presenta un ciclo di nuovi dipinti realizzati per la Pattern Room della Collezione.
Info: IAT Reggio Emilia
Tel: 0522 451152
Email: iat@municipio.re.it
Web: turismo.comune.re.it
Social: FB @IatReggioEmilia

19 ottobre 2019 - 19 gennaio 2020
Un fisico reggiano a Parigi. Giovanni Battista Venturi e una nuova immagine di Leonardo da Vinci
Biblioteca Panizzi - Reggio Emilia
Nell’anno delle celebrazioni vinciane, la Biblioteca Panizzi dedica al proprio illustre concittadino Giovanni Battista Venturi e al suo rapporto con l’opera del genio, la mostra “Giovanni Battista Venturi e Leonardo. Testimonianze della Biblioteca Panizzi nel V centenario della morte di Leonardo da Vinci (1519-2019)”. Giovanni Battista Venturi fu il primo a studiare a Parigi, nel 1797, i manoscritti di Leonardo requisiti a Milano dai francesi. La mostra si articola in sei sezioni che, attraverso un percorso ragionato tra manoscritti, carteggi, libri antichi e moderni, incisioni e altro materiale iconografico, si propongono di offrire al visitatore un profilo biografico e intellettuale di Venturi – in particolare come studioso di Leonardo – ma anche di illustrare l’eredità e l’immagine di Leonardo stesso con testimonianze manoscritte, edizioni a stampa e facsimili delle opere, incisioni con ritratti dell’artista, episodi della vita, riproduzioni da disegni e dipinti, false attribuzioni e opere di scuola. Completano l’esperienza una “biblioteca ideale” con gli autori e le opere che concorsero a determinarne la formazione e un excursus sulla sua fortuna critica nelle opere, edizioni e testimonianze di studiosi italiani ed emiliani tra fine Ottocento e metà Novecento. Sono infine previste iniziative collaterali, che saranno comunicate nei mesi e nelle settimane precedenti l’inaugurazione. 
Per info: Biblioteca Panizzi - Comune di Reggio Emilia
Tel: 0522 456084
Mail: panizzi@comune.re.it
Web: panizzi.comune.re.it

24 ottobre 2019 - 8 marzo 2020
Ritratto di giovane donna' del Correggio. Un capolavoro dal Museo Ermitage di San Pietroburgo
Reggio Emilia - Chiostri di San Pietro
Per cinque mesi i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia accoglieranno uno dei capolavori del Rinascimento: il Ritratto di giovane donna di Antonio Allegri detto il Correggio (c.1489-1534).
L’opera, eccezionale prestito dal Museo Ermitage di San Pietroburgo, giunge in una delle terre d’elezione dell’artista reggiano, a cinque secoli dalla sua esecuzione, attorno al 1520, grazie a un accordo firmato dalla città di Reggio Emilia e dalla Fondazione Palazzo Magnani con l’istituzione russa.
L’esposizione della Giovane donna consentirà di riprendere anche lo stato dell’arte sui molti aspetti ancora incerti che caratterizzano il dipinto: il nome della persona ritratta, l’interpretazione dei segni e dei simboli che la ornano, le finalità per cui fu dipinta.
Info: Fondazione Palazzo Magnani
Tel: 0522 444446
Email: info@palazzomagnani.it
Web: www.palazzomagnani.it
Social: FB PalazzoMagnani IG palazzomagnani

26 ottobre 2019 - 15 marzo 2020
Wendingen 1918-1931. “Rivolgimenti” sospesi tra Jugendstil e astrazione
Labirinto di Franco Maria Ricci, Fontanellato (Parma)
In mostra nel più grande labirinto esistente, composto interamente di piante di bambù, l’iconica rivista di arte e architettura olandese. Il percorso, mediante l’esposizione di tutte le copertine di Wendingen (116), fotograferà un momento storico fondamentale di passaggio in Europa e un ambiente dove la complessa tradizione Jugend si confronta e si scontra con il primo Bauhaus di Weimar e il De Stijl. La mostra è a cura di Gloria Bianchino.
Info: Labirinto della Masone
Tel: 0521 827081
Email: labirinto@francomariaricci.com
Web: www.labirintodifrancomariaricci.it

16 novembre 2019 – 8 marzo 2020
What a Wonderful World - La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura
Palazzo Magnani e Chiostri di San Pietro - Reggio Emilia
L’esposizione è un affascinante percorso nella lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, dall'età antica ai grandi protagonisti della storia dell'arte, con opere di autori quali Albrecht Dürer, Leonardo da Vinci, Giovan Battista Piranesi, William Morris, Koloman Moser, Maurits Cornelis Escher, Pablo Picasso, Henri Matisse, Giacomo Balla, Andy Warhol, Keith Haring, Peter Halley, Shirin Neshat.
L’esposizione rivela i significati profondi dell’Ornamento, visto non più come semplice e superficiale abbellimento, ma quale fenomeno che investe la quotidianità e il nostro rapporto con la dimensione estetica, attraversando processi storici sottesi, intrecci tra culture, prestiti di natura filosofica,
sociologica e antropologica.
Info: Fondazione Palazzo Magnani
Tel: 0522 444446
Email: info@palazzomagnani.it
Web: www.palazzomagnani.it
Social: FB PalazzoMagnani IG palazzomagnani

14 dicembre 2019 – 1 marzo 2020
Zavattini oltre i confini - Un protagonista della cultura internazionale
Palazzo da Mosto - via Mari 7 Reggio Emilia
A trent’anni dalla morte di Cesare Zavattini - uomo di cinema, scrittore, fumettista, personaggio dal forte impegno politico - Fondazione Palazzo Magnani insieme a Regione Emilia-Romagna-IBC, Biblioteca Panizzi e Archivio Cesare Zavattini dedicano una mostra ad un aspetto della vita del grande Za che è rimasto, se non in ombra, certo meno indagato: il suo ruolo all’estero, in tempi impregnati dal clima della Guerra Fredda e delle contrapposizioni ideologiche.
Zavattini ebbe un ruolo cruciale nel promuovere aspetti salienti della cultura italiana del secondo Novecento e in particolare del neorealismo, nell'orizzonte europeo e più in generale nel panorama internazionale, grazie alla sua intensa partecipazione a convegni, congressi, conferenze, corsi di formazione nei paesi decolonizzati o in via di sviluppo, alle collaborazioni con riviste e a co-produzioni cinematografiche.
In mostra materiali documentari e iconografici: carte originali, annotazioni autografe, insieme a fotografie (tra cui gli scatti inediti di uno dei maggiori fotografi italiani, Gianni Berengo Gardin), oggetti, video, manifesti e libri.
Info: Fondazione Palazzo Magnani
Tel: 0522 444446
Email: info@palazzomagnani.it
Web: www.palazzomagnani.it
Social: FB PalazzoMagnani IG palazzomagnani

Dal 30 novembre 2019
Inaugurazione sezione delle ceramiche
Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Inaugurazione della sezione permanente delle ceramiche dei Musei Civici di Palazzo Farnese che raccoglie maioliche e porcellane realizzate da manifatture italiane ed estere tra il XVI e il XIX secolo.
Info: IAT Piacenza 
Tel: 0523 492001
Email: iat@comune.piacenza.it
Web: www.piacerepiacenza.it
Social: FB IAT Piacenza